Eventi

Inserito in eventi

Amia presente alla tavola rotonda "Investimenti Eco-Compatibili in Angola"

Congo: Mercato ortofrutticolo a Pointe Noir

Dopo l'incontro di Lecce, a Roma, sempre organizzato la Lambda, si è tenuto un incontro tra il dott. Alberto Fatano, amministratore delegato della società Interfrutta, nonchè Presidente della Libera Associazione delle Imprese del Salento, e l'ambasciatore S.E.M. Claver Pierre Akouala. Durante l'incontro si sono gettate le basi per la collaborazione tra le parti per realizzare il mercato ortofrutticolo della Repubblica del Congo ( vedi in basso )

Nella foto il dott. Fatano, l'ambasciatore Akoula ed il Presidente di Lambda Arrigo Trevisanello ripresi durante l'incontro.

 

Dubai 2

A seguito dell'incontro in Italia, le Aziende aderenti a Lambda si sono recate a Dubai dal 10 al 14 ottobre. Durante la missione ci sono stati diversi incontri con importanti rappresentanti di istituzioni locali ed egiziane, tesi a rinsaldare la collaborazione tra le parti.

 

 

Dubai

 

Sabato 30 settembre si è tenuto un incontro tra l'associazione Lambda ed il Presidente dell'UCEE, associazione partner di Lambda, per organizzare il viaggio a Dubai di cinque ditte associate a Lambda, e per esaminare nuove richieste di collaborazione.

 

Nella foto la Referente per il Nord Ovest di Lambda Paola Gavrila, con il Presidente di UCEE Paolo Saba.

 

 

Congo: Mercato ortofrutticolo a Pointe Noir

 

Martedì 26 settembre a Lecce si è tenuto un incontro tra il Presidente di Lambda, Arrigo Trevisanello e l'Amministratore delegato della società Interfrutta, nonchè Presidente della Libera Associazione delle Imprese del Salento, dott. Alberto Fatano. Nel corso dell'incontro si è discusso della realizzazione e successiva gestione del Mercato ortofrutticolo di Pointe Noir. Il dott. Fatano ha dimostrato interesse per il progetto, dichiarandosi disponibile fin da subito ad un incontro con il console del Congo.

Pointe Noir è la seconda città più popolosa della Repubblica del Congo ed è considerata la capitale economica del paese. Situata sulla costa atlantica è il porto principale del paese.

A coronamento del mercato, il Congo ha un progetto di un interporto in cui le merci per il  mercato saranno concentrate da paesi terzi o dall’interno del Congo, tramite aerei, treni, navi o chiatte  fluviali ( il fiume Congo è largo parecchie centinai di metri, nell’ultimo tratto non è navigabile ma c’è il progetto per dragarlo e farlo diventare una via di collegamento dal mare a Brazzaville ).

 

Delegazione a Dubai



Sabato 29 luglio una delegazione di UCEE, associazione di cui Lambda è partner, presenterà una serie di aziende internazionali di cui quattro sono associate a Lambda. La missione è molto importante perché oltre alle note disponibilità finanziare dell'emirato ed all'enorme tasso di crescita che richiede sempre più aziende specializzate in molti settori, Dubai sarà sede del prossimo expo nel 2020 e ferveno una serie di attività collegate all'evento. Lambda apre così un canale preferenziale per i propri associati verso gli emirati arabi con prossimi sviluppi verso Arabia Saudita, India e Sri Lanka.

 

Incontri a Roma e L'Aquila dell'ambasciatore S.E.M. Claver Pierre AKOUALA

 

 

 

 

 

 

 

Su preciso invito di Lambda è venuto a Roma il 6 luglio 2017 l'ambasciatore S.E.M. Claver Pierre AKOUALA ambasciatore itinerante
responsabile del monitoraggio Missione e Sviluppo per l'ufficio 'Sviluppo dei grandi progetti' del governo della Repubblica Del Congo.
Lambda ha organizzato all'ambasciatore due serie di incontri. Il primo si è tenuto a Roma, dove due imprese venete hanno presentato i propri prodotti; in entrambi i casi l'ambasciatore ha concordato che le aziende, specializzate in sicurezza di veicoli l'una ed in impianti di produzione e conservazione di energia elettrica l'altra, possano trovare un ottimo mercato nella Repubblica Del Congo.  Il secondo giorno invece l'ambasciatore è stato accompagnato a L'Aquila per visitare lo stabilimento della ditta Edimo-Taddei e quello dell'azienda Taffo. In entrambi i casi è rimasto positivamente sorpreso per le capacità e per la professionalità delle aziende. Si è quindi stabilito che quanto prima Lambda organizzerà, in accordo con la Repubblica del Congo, una visita di tutte le aziende conosciute da S.E.M. Claver Pierre AKOUALA presso sedi governative ed istituzionali del paese africano per iniziare una fattiva collaborazione.

 

 

Investimenti ecocompatibili in Angola- Verona 17 febbraio

 

Il 17 febbraio presso lhotel Leon d'Oro a Verona, organizzato da LAMBDA, si è tenuto il convegno dal titiolo " Investimenti ecocompatibili in Angola. La rassegna stampa

VERONA SERA

LA CRONACA DI VERONA E DEL VENETO
 

Potrebbe interessarti: http://www.veronasera.it/cronaca/investimenti-industria-eco-compatibilita-amia-angola-17-febbraio-2017-.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/veronasera

Amia presente alla tavola rotonda "Investimenti Eco-Compatibili in Angola"


Potrebbe interessarti: http://www.veronasera.it/cronaca/investimenti-industria-eco-compatibilita-amia-angola-17-febbraio-2017-.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/veronasera

 

Amia green parte dell'Angola

 

 

 

 


 

 

 

 


 

 

Doing Business in Angola - L'Aquila 4 luglio 2016

 

 

Il 4 Luglio 2016 si è tenuto all’Aquila, presso la Cartiera del Vetojo, l’incontro “Doing Business in Angola” organizzato da Lambda e dedicato all’internazionalizzazione delle imprese italiane ed europee.

Hanno partecipato in qualità di relatori :

Dr. Manuel Do Nascimiento Junior, attaché commerciale presso l’ambasciata d’ Angola in Italia
Jaime Nogueira Pinto, presidente della Fondazione Culturale Luso-Africana, General Manager di Gaporsul, saggista, ricercatore presso l’università di Lisbona, da oltre 30 anni si occupa di intermediazione internazionale per medie e grandi imprese.

Arrigo Trevisanello, Chairman di Lambda

Valerio di Pasquale, Esperto di relazioni internazionali nel settore edilizio

Gianluca Mazzoni, ricercatore presso l’università del Michigan (International Tax Law)

Dr. Rodrigo Costiera (Avvocato ed esperto di diritto internazionale)

Il bilancio dell’incontro è stato estremamente positivo, per qualità degli interventi, per la partecipazione delle aziende e in particolare per la soddisfazione dei delegati angolani. In questo senso, dietro richiesta dell’ambasciata dell’Angola, Lambda sta organizzando (per la fine del 2016) una missione nel paese africano.

Tale missione porterà le imprese italiane ed europee faccia a faccia con i rappresentanti angolani. Ulteriori informazioni verranno comunicate a breve su questo sito e alle aziende che hanno partecipato all’incontro aquilano.

 

 

 

 


 

Roma 31/maggio/2016

Eurafrica 2

 

 

 

Il 31 maggio scorso, al Parlamento Europeo di Bruxelles, ha avuto luogo l'incontro tra i  rappresentanti del Regno del Marocco e numerosi imprenditori italiani.
L'incontro, dal titolo Eurafrica 2, è stato organizzato dall'Associazione Lambda e dall'Onorevole Mario Borghezio, membro della Commissione per gli Affari Esteri dell'Unione Europea.
In rappresentanza delle Autorità marocchine, oltre a Sua Eccellenza l'Ambasciatore, il Segretario Generale del Minister del Commercio estero M. Mohammed Benayad; la Reppresentante in Italia dell'Agezia Maroccchina di Sviluppo degli Investimenti, Mme Yasmina Sbihi.Le imprese italiane presenti si occupano dei settori i più diversi : dalla costruzione, all'energia, dall'armamento alla cibersicurezza. Esse hanno dapprima illustrato i loro programmi e le loro richieste per il Marocco, fornito il loro materiale alla Delegazione marocchina e stabilito un contatto diretto per l'apertura di trattative.
La Delegazione del Regno del Marocco ha quindi ricapitolato i vantaggi e le opportunità per investimenti in loco.
Il Marocco ha costituito un mercato privilegiato con 55 Paesi per un totale di un miliardo e trecento milioni di consumatori, dall'Africa ai Paesi del Golfo.


Ha costituito una Free Zone da cui la produzione è esente da Iva, subisce una fiscalità molto leggera ed ha facilitazioni notevoli per espletare le formalità.
Si trova al centro di un sistema bancario che coinvolge 34 Paesi e il 70 % dei crediti in Africa è fornito dalle banche marocchine.
Il Marocco offre quindi un duplice interesse, non solo quello del mercato interno ma anche quello del mercato plurimo. Partendo infatti dal Marocco si possono fare affari vantaggiosi in 55 Paesi, compresi quelli del Golfo.
Una relazione più dettagliata verrà fornita in breve dalle Autorità marocchine.
In ogni caso i settori di maggior sviluppo, oltre alla viabilità, si trovano nell'Energia (Piano Marocco Verde che vede la presenza della più grande centrale solare al mondo, sita nel Sahara), nella costruzione dei ponti, nell'ospedaliero, dove una recente legge ha liberalizato la gestione degli ospedali, e nell'agricoltura.


Peraltro, per quanto si riferisce agli investimenti in Marocco e non quelli che dal Marocco investono i Paesi della Free Zone, sono in vigore dei “piani settoriali”, a finanziamento, con partecipazione pubblica e privata e verifiche puntuali. Vi partecipano associazioni di categoria, l'equivalente locale della Confindustria e diverse banche.
Alcune trattative sono in partenza dopo lo scambio di contatti effettuato a Bruxelles, in ogni caso il progetto è di organizzare a breve un viaggio in Marocco per accelerare la dinamica e per andare a concretizzare.
Lambda si occuperà di definire tempi e modi per la partecipazione delle imprese interessate.

 

 


 

 

ROMA  23 Ottobre 2015

Sala delle Bandiere - Parlamento Europeo

Via IV Novembre 149

 

Opportunità per lo sviluppo e l'internazionalizzazione